Comizi per le elezioni europee? Neanche per idea!

Abbiamo appreso che esponenti locali della lista Tsipras, candidata alle elezioni europee, hanno distribuito all’università volantini contenenti la convocazione di una propria assemblea nell’ex mensa di chimica occupata, spazio frutto della lotta degli studenti per la riappropriazione del diritto allo studio.
Non solo ci fa sorridere il tentativo di far apparire la lista suddetta come una forza che nasce dal basso e trova spazio nei luoghi dell’autorganizzazione, ma ci pare anche piuttosto meschino pubblicizzare un’iniziativa a proprio nome in uno spazio sociale a cui non ci si è mai interessati, se non appunto in vista di una scadenza elettorale.

Tralasciando tutti gli importanti motivi per cui diffidare dalla suddetta lista, non solo non appoggiamo la lista Tsipras, nè nessun altro partito candidato alle elezioni europee, in quanto crediamo che attualmente nessuno sia in grado di rappresentare le istanze di studenti e lavoratori, ma riteniamo fortemente anche che l’Ue sia un’organizzazione assolutamente irriformabile, che semplicemente va abbattuta.

La stessa situazione attuale dell’università, il suo asservimento alle esigenze padronali del mercato del lavoro, nonchè un futuro (e un presente) fatto di miseria e precarietà per noi studenti, dimostra gli effetti della strategia dell’ Unione Europea sull’istruzione e non solo.
E ribadiamo, non crediamo che quello che si configura come un nuovo polo imperialista, frutto dell’unione delle borghesie europee in danno della classe sfruttata, possa essere migliorato sostituendo le persone che siederanno sulle inutili poltrone del parlamento europeo.

Se servisse precisarlo: nessuna presunta assemblea della lista Tsipras si è tenuta nell’ex mensa di chimica occupata.

Noi Saremo Tutto

Categorie: Notizie, Volantini


Cos’è Colibri?

La genesi.
Colibrì è un software web-based concepito come uno strumento di catalogazione per le biblioteche autogestite, dotato di una semplice interfaccia di ricerca.
È anche un curioso uccello.
Il progetto nasce all’interno di MSAck – hacklab attivo nell’aula C4 del complesso universitario Monte Sant’Angelo – dall’esigenza concreta di condividere i volumi presenti nelle biblioteche autogestite delle aule occupate della Federico II e con l’intento di conciliare tecnicismi informatici e ragionamenti politici.
Colibri è una risposta per far fronte alle varie mancanze dell’Università-Azienda, tra cui l’assenza o l’insufficienza di biblioteche didattiche dove poter consultare e prendere in prestito i libri necessari allo studio e considerato anche il loro esorbitante costo.
Gli studenti, che si vedono negare il diritto allo studio, ormai ridotto ad un “Pacchetto Servizi”, si sono autorganizzati allestendo delle biblioteche autogestite, in cuiportare i propri libri e prenderne in prestito altri.
In questo contesto, l’hacklab ha ritenuto di dover dare un contributo concreto ai diversi progetti delle biblioteche autogestite, restituendo loro visibilità attraverso un percorso collaborativo accessibile anche a chi non ha una formazione tecnica, fornendo tutti gli strumenti necessari per migliorare la gestione di questi spazi utili a tutti gli studenti.
L’intento del progetto è soprattutto quello di stimolare la valorizzazione del materiale accumulato nel corso degli anni nelle varie realtà autogestite, mettendo in comunicazione e in confronto dialettico chi vive quotidianamente queste ultime, al fine di renderlo accessibile erintracciabile anche attraverso il web.
locGenColibri

Categorie: Documenti, Notizie, Volantini


GOLPE ALLA FEDERICO II !!!

Immaginemodificata

Anche quest’anno NESSUNO ringrazia i propri elettori !!

Le recenti elezioni dei rappresentanti degli studenti hanno ancora una volta visto una schiacciante vittoria di NESSUNO, il quale ha ottenuto, agli organi d’ateneo, in media l’84% dei voti: circa 69mila su 81mila aventi diritto al voto.
Ciò nonostante il vincitore delle elezioni non ha ottenuto alcun seggio negli organi accademici!
I seggi agli organi d’ateneo sono stati invece attribuiti ad alcune liste che si sono spartite tra loro in media un esiguo 16%, cioè circa 12mila voti su 81mila aventi diritto al voto.
Non è andata diversamente ai dipartimenti, dove gli eletti si sono spartiti tra loro, in media, il 18% dei voti.

Come ogni anno, chi ha ottenuto l’agognata poltrona non è chi realmente rappresenta gli studenti.

Durante questa campagna elettorale ne abbiamo viste di tutti i colori: muri tappezzati di manifesti con nomi di sconosciuti; furgoncini adibiti al trasporto degli elettori ai seggi; hostess impegnate a persuadere gli studenti sull’importanza del voto; stacchinaggi selvaggi di manifesti tra candidati concorrenti; false promesse, populismi vari e rivendicazioni di finte vittorie ottenute durante precedenti mandati.

Come mai tutto questo impegno da parte dei candidati?
Non solo per fare carriera negli organi accademici e/o nei partiti politici, ma anche e soprattutto per accedere a quel succulento stanziamento di 390mila euro destinato all’organizzazione di “iniziative culturali” (unica voce di bilancio dell’Ateneo aumentata, a dispetto dei tagli che da anni affliggono le università di tutta Italia, dalla chiusura di mense e biblioteche alle strutture sempre più fatiscenti, dai licenziamenti dei lavoratori di pulizie e manutenzione alla chiusura dei corsi di laurea ecc.).

Eppure da oggi, terminata la campagna elettorale, sarà nuovamente NESSUNO a tornare nei dipartimenti e nelle aule per tutelare i diritti degli studenti.
Diritti che ancora una volta ciascuno di noi, collettivamente e in maniera autorganizzata, dovrà impegnarsi a difendere.

Categorie: Notizie, Volantini


1-2 Aprile: Nessuno ti rappresenta, Vota Nessuno!

CIMG8951
Non ci meravigliano gli “scandali”, usciti in campagna elettorale,
degli “strani finanziamenti” alle associazioni studentesche di cui i
candidati si stanno servendo per la loro propaganda, infatti sono
cose che sappiamo e che diciamo da tempo, i dati si riferiscono
all’anno 2011/2012. Ci pare strano che ora siano proprio i
rappresentanti a sollevarli, dal momento che sono loro stessi a
partecipare alla Commissione Consiliare che approva o meno le varie iniziative.
Appare evidente il conflitto di interessi che viene a crearsi
nel momento in cui coloro che devono valutare i progetti sono
gli stessi che li propongono, infatti si evince una diretta
proporzionalità tra le liste numericamente più importanti e le
iniziative culturali maggiormente finanziate.
Il problema non è il fatto che i soldi delle nostre tasse vengano
“gestisti male”, assegnandoli a dei progetti che “non accrescono la
cultura dello studente” ma piuttosto che anche qualora le attività
siano rivolte verso progetti considerati “formativi” quali stage e
tirocini, altro non fanno che dare la possibilità ad aziende private
di avvalersi liberamente dell’università come spazio pubblicitario, ma
soprattutto come serbatoio di forza lavoro, avviando così gli studenti
al loro futuro di sfruttamento.
Come Collettivo Studenti Federico II abbiamo negli anni dimostrato che
le attività, ludiche o culturali che siano, possono essere organizzate
a costo 0 per l’università grazie alla pratica
dell’auto-organizzazione mettendo in campo iniziative quali seminari,
controcorsi, giornali, pranzi sociali, proiezioni ed altro. Inoltre,
a differenza dei soggetti che dovrebbero rappresentare gli studenti,
che spuntano magicamente fuori durante il periodo delle elezioni ma
durante tutto il resto dell’anno sono assenti, la pratica della
riappropriazione degli spazi inutilizzati vive di una partecipazione
attiva costante e dà una risposta materiale ai problemi che gli
studenti si trovano a vivere ogni giorno: mancanza di spazi per lo
studio, socialità, bilioteche, mense.

AGITATEVI, ORGANIZZATEVI, STUDIATE!
(A. Gramsci)

Apri il Volantino

Opuscolo clicca qui

Categorie: Notizie, Volantini


Riecco il nuovo cinema autogestito

Questo ciclo di film si terrà di mercoledi (marzo – aprile) ed è dedicato alla tematica Sport Popolare e Antirazzismo

26 Marzo h 16:00: Rocky

9 Aprile h 16:00: Invictus

30 Aprile h 16:00: Maradona by Kusturica

14 Maggio h 16:00: Billy Elliot

locandina cineforum-01

Categorie: Eventi, Volantini


4a settimana in memoria di Dax

image.php

15/3 Roma ore 15:00
CORTEO CONTRO LA REPRESSIONE

18/3 ore 12:30 BRACIATA ANTIFASCISTA
ex Mensa di Chimica Plesso Monte Sant’Angelo

19/3 ore 12:00
UN ANNO DI OCCUPAZIONE BIBLIOTECA GRAMSCI-DAX

Biblioteca Autogestita Gramsci-Dax, via Porta di Massa

Dax ed altri due compagni vengono accoltellati la sera del 16 Marzo 2003 da tre neofascisti appartenenti alla stessa famiglia. Subito dopo le forze dell’ordine si scagliano con feroce violenza contro i compagni accorsi all’ospedale S. Paolo di Milano, preoccupati per gli amici accoltellati. Il processo-farsa per i fatti del S. Paolo si conclude nel 2009 con l’assoluzione delle forze dell’ordine e la condanna dei compagni imputati a 20 mesi di carcere ed un risarcimento di 130.000 euro. Dal 2011 scatta il pignoramento mensile di 1/5 dello stipendio, trasformando così la condanna ad una persecuzione a vita. Ieri come oggi lo stato ci vuole isolati, spaventati e senza memoria. Continuiamo a ricordare con rabbia e senza paura, perché solo uniti si vince.

Categorie: Eventi, Notizie, Volantini


4 anni di MSAck Hacklab

msack

Sabato 8 marzo
alla Mensa Occupata
Via Mezzocannone 14

ore 18:00
presentazione dell’Hacklab e dei suoi progetti
Workshop:
NSA, Snowden e Controllo Digitale

ore 21:00
Cena di autofinanziamento
e a seguire
dj set FREE ZION STATION

Lunedi 10 marzo
in Aula C4 Occupata
a Monte Sant’Angelo, via cintia 22
edificio 2, aulario A, 2° piano

ore 10:00
presentazione dell’Hacklab e dei suoi progetti
COLIBRI:
software di catalogazione delle biblioteche autogestite

ore 13:00
pranzo di autofinanziamento

Il MSAck Hacklab nasce nel marzo del 2010, dall’esigenza di alcuni studenti di informatica che frequentavano l’aula C4 Occupata nel complesso di Monte Sant’Angelo di completare i ragionamenti politici che nascevano, con le proprie conoscenze tecniche dell’ambito informatico. Continua a leggere

Categorie: Notizie, Volantini


Documento sulla Lotta al fianco dei lavoratori delle pulizie del “Lotto 10″: Prospettive per i lavoratori esternalizzati all’università

già2

UNA SOLA LOTTA, UNA SOLA VOCE!
Per il rilancio delle lotte di tutti i lavoratori delle ditte esternalizzate

“Il nemico avanza, noi arretriamo; il nemico si accampa, noi facciamo azioni di disturbo; il nemico è stanco, noi attacchiamo; il nemico arretra, noi lo inseguiamo.„
Mao Tze Tung

A proposito della lotta in difesa degli art. 3 e 4 del contratto dei lavoratori esternalizzati del “Lotto 10” della Federico II: breve cronaca dei fatti.
A cavallo tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio 2014 si verificava il passaggio da un’azienda ad un’altra del servizio di pulizie del lotto 10 della Federico II (centro storico).
Continua a leggere

Categorie: Documenti, Notizie, Volantini


Complici e solidali sempre al fianco dei lavoratori

Napoli, denunciati 87 ex Lsu che lottano contro il licenziamento
COMPLICI E SOLIDALI sempre al fianco dei LAVORATORI

IMAG0056

Categorie: Notizie


Martedi 4 Febbraio Pranzo Sociale + Proiezione Foibe

fascett2
7 febbraio

Martedi 4 Febbraio
Pranzo sociale alle ore 12:30
all’ex Mensa di Chimica
Via Cintia 22, plesso Monte Sant’Angelo

A seguire proiezione video Kersevan

Che cosa sono le foibe?
La storiografia del “massacro degli italiani nelle foibe” assomma, moltiplicandole, le cifre dei morti per mano nazifascista alle poche centinaia di criminali nazisti e fascisti morti per mano dei partigiani italiani e jugoslavi. In poche parole, “l’operazione foibe” serve a screditare, sistematicamente, agli occhi della gente, l’operato dei partigiani jugoslavi.
Le foibe assumono la connotazione di un mito, una costruzione ideologica e mistificante che ha un solo scopo, salvare i fascisti dalle proprie responsabilità politiche.
Tramite la mistificazione,il razzismo, il nazionalismo e l’anticomunismo, si costruisce in questo modo un’ egemonia culturale borghese, fondamentale all’imposizione di politiche antipopolari soprattutto nei molteplici tempi di crisi in cui si assiste alla distruzione dei diritti e alla loro totale cancellazione, a piani industriali che aggravano lo sfruttamento dei lavoratori a favore di un aumento della produttività, all’aumento esponenziale della disoccupazionegiovanile,a nuovi interventi imperialisti che saccheggiano le risorse dei paesi aggrediti, a politiche securitarie basate sull’odio verso gli immigrati.

Scarica qui il primo numero di Quaderni Resistenti distribuito all’iniziativa
Clicca qui per leggere il documento sulle foibe

Venerdi 7 Febbraio alle ore 17:00
Iniziativa alla Mensa Occupata
via Mezzocannone 14
Noi Ricordiamo tutto
morte al fascismo, liberta ai popoli

Clicca qui per leggere l’articolo sul sito mensaoccupata.org

“Dimenticare significa perdere l’eredità di una lotta che è ancora inconclusa. Non dimenticare obbliga a comprendere, a smascherare, a continuare quella lotta. Per combattere questo nuovo fascismo non ci saranno i vostri nonni, o i padri dei vostri nonni. Affrontarlo toccherà a voi“.

Partigiano Foco

Categorie: Eventi, Notizie, Volantini


« Pagina precedentePagina successiva »